Cosa è il tè.

Per tè si intende un infuso o un decotto prodotto dalle foglie di Camelia Sinsensis.

Esistono diverse Cultivar (varietà botanica della pianta originale) da cui si può ricavare il tè. 

Spiegato sinteticamente, in base al grado di ossidazione della foglia ed alla lavorazione, abbiamo le seguenti categorie di tè: 

Che vi piaccia o no, il tè nasce in Cina. 

In un primo periodo, il tè era esclusivamente raccolto da alberi selvatici ed utilizzato come ingrediente per le zuppe, al pari di cicoria, cipolla e altri vegetali.

L'ideogramma del tè, il Chà (Chà vuol dire tè, banCHA, matCHA, senCHA etc) è una variazione dell'ideogramma cinese delle erbe amare. Il tè è un'erba amara. 

Intorno al 300 D.C comincia l'utilizzo del tè come bevanda a tutti gli effetti. SIcomincia a lavorare  le piante ed in alcune regioni comincia la coltivazione e la diffusione della bevanda stessa.

Con la diffusione del buddismo, per il fatto che era vietato o non consentito bere alcolici, il tè comincia ad essere conosciuto e diffuso, sospinto dall'esigenza dei monaci di avere lunghi periodi di meditazione e, quindi, di digiuno, durante i quali il tè,  grazie alle proprietà tonificanti ed alla ricchezza di alcaloidi offre un valido supporto energetico:  si afferma, quindi,  come bevanda religiosa e di uso quotidiano. Saranno proprio i monaci ad impiantare i primi giardini per la coltivazione e la produzione della tanta amata bevanda. 

il 700 DC segna uno spartiacque fondamentale e decisivo nella storia del tè, "arriva" Lu Yu, il saggio del tè" e scrive Il ChaJing, il canone del tè, dove illustra e descrive i metodi di lavorazione, produzione e degustazione del tè, e della strumentazione relativa. Da quel momento il tè acquista una importanza sociale ed economica estrema. Prendono vita  le prime coltivazioni, gli esperimenti ed intorno al 750/800 il tè, grazie ad un monaco, arriva in Giappone. 

Nascono vie di comunicazione e mercantili, il tè si diffonde velocemente , nascono scuole, mercati e intere aree, montagne, villaggi e conte sono destinate alla coltivazione e alla produzione. L'impero si interessai alla cosa e il tè inizia ad influire sul prodotto interno lordo dell'epoca. 

Riassumendo, perche si potrebbe stare qui per ore, nel 1700 il tè cominicia ad essere conosciuto anche al di fuori della Cina. Arriva in Europa, in India vengono aperti i primi giardini, così nello Sry Lanka. 

Questa è una piccola e veloce storia del tè, quello vero. L'altro lo trovate al supermercato.